Come riconoscere il genere delle parole tedesche tramite la desinenza

Riccardo Cava (traduzione), Jakub Marian (originale)

Suggerimento: Dai un’occhiata al mio libro sugli Errori più comuni in inglese, imparerai come evitare errori con virgole, preposizioni, verbi irregolari e tanto altro ancora... (Versione PDF)

In tedesco, quasi ogni sostantivo appartiene ad uno dei seguenti tre gruppi di genere: maschile (der), femminile (die), o neutro (das). Per essere in grado di usare l’articolo corretto, è essenziale ricordare il genere di ogni nome che si usa.

Per alcune parole non c’è altra possibilità se non imparare il genere a memoria, ma è possibile riconoscere il genere della maggior parte dei sostantivi solo guardando la loro forma, di solito infatti, è possibile capire il genere grazie al finale della parola stessa. Qui di seguito vi elencherò le regole più importanti con rispettivi esempi e le più importanti eccezioni alle regole.

Nota: le regole di solito non si applicano alle parole monosillabiche, perché in quel caso il gruppo di lettere non rappresenta il finale di parola ma la parola stessa. Quando però la regola vale anche per le parole monosillabiche, verranno riportati specifici esempi.

Maschile

-ant: der Dilettant (dilettante), der Gigant (gigante), der Quadrant (quadrante). Eccezione: das deodorant (deodorante).
-anz: (solo nelle parole monosillabiche) der Schwanz (coda), der Tanz (danza), der Glanz (la brillantezza). Le parole polisillabiche non derivanti ​​da quelle di cui sopra sono femminili: Die Eleganz (eleganza), die Toleranz (tolleranza), die Ignoranz (ignoranza).
-ast: der Ballast (oneri), der Palast (palazzo), der Morast (pantano, palude).
-er: (derivati da verbi) der Bäcker (fornaio, panettiere), der Müller (mugnaio), der Bauer (contadino).
-ich: der Teppich (tappeto), der Pfirsich (pesca).
-eich: (incluse parole monosillabiche) der Bereich (regno, area), der Teich (stagno), der Deich (diga). Eccezioni: das Reich (impero) e le parole che ne derivano, come das Frankreich (Francia); tuttavia, si noti: der Bereich.
-ig: der Essig (aceto), der König (re), der Honig (miele).
-eig: (incluse parole monosillabiche) der Zweig (filiale), der Teig (impasto), der Steig (percorso ripido).
-ling: der Feigling (vigliacco), der Fremdling (sconosciuto), der Rohling (persona ruvida), ma le parole prese in prestito dall’Inglese terminanti in -ing sono neutre (das peeling).
-or: der Autor (autore), der Bachelor (la laurea, pronunciato come in inglese), der sponsor (sponsor). Eccezione: das Labor (di laboratorio).
-us: der Campus (Campus), der Exitus (morte), der Orgasmus (orgasmo). Eccezioni: das Genus (genere grammaticale), das Tempus (la tesa).
-ismus: der Extremismus (estremismo), der Kapitalismus (il capitalismo), der Alkoholismus (alcolismo)

Inoltre, una vasta classe di sostantivi maschili è quella costituita da verbi cui è stata rimossa la desinenza -en (spesso cambiando la vocale della radice). Ad esempio, der Ausstieg (uscita) - aussteigen (uscire), der Schatz (tesoro) - schätzen (apprezzare), der Kampf (combattimento) - Kämpfen (combattere). Una volta che si vede che un sostantivo deriva formare un verbo in questo modo, si può essere sicuri quasi al 100% che è maschile.

Un gruppo consistente di eccezioni sono alcuni nomi che terminano in -t, che sono femminili, per esempio die Sicht (vista) - sehen (vedere), die Fahrt (viaggio, viaggio utilizzando un veicolo) - fahren (andare/viaggiare con un veicolo) , die Wucht (forza) - wuchten (trascinare). Inoltre, das Versteck (nascondiglio) - verstecken (nascondere), das Schloss (blocco) - schließen (bloccare), das Verbot (divieto) - verbieten (vietare).

Femminile

-anz: Eleganz (eleganza), die Toleranz (tolleranza), die Ignoranz (ignoranza). Tuttavia, le parole monosillabiche sono maschili: der Schwanz (coda), der Tanz (danza), der Glanz (brillantezza).
-e: (circa il 90%) die (rote) Bete (barbabietola), die Seite (pagina), die Zeile (linea). Ecc .: nomi di persone e di animali maschi: der Affe (scimmia), der Bote (messaggero), der Junge (ragazzo), der Löwe (Leone).
-ei: die Brauerei (fabbrica di birra), die Trinkerei (bere eccessivo), die Türkei (Turchia).
-enz: die Konferenz (conferenza), die Existenz (esistenza), die Präsenz (presenza).
-heit: die Sicherheit (sicurezza), die Freiheit (libertà), die Gelegenheit (opportunità).
-ie: die Ökonomie (economia), die Theorie (teoria), die Familie (famiglia, pronunciato / famiːliə /). Ecc .: das Genie (genio).
-In: (quando esprime una persona di sesso femminile) die Freundin (la forma femminile di Freund (amico)), die Ärztin (la forma femminile di der Artzt (medico)), die Bäckerin (la forma femminile di der Bäcker (Baker) ) ecc., ma è neutro per termini chimici, ad esempio das Benzin (benzina, gas), das Protein (proteina).
-ik: die Ökonomik (economia), die Germanistik (studi tedeschi), die Fabrik (di fabbrica). Ecc .: der Atlantik (l’Oceano Atlantico), der Katholik (cattolico), das Mozaik (mosaico), der Pazifik (l’Oceano Pacifico).
-keit: die Ähnlichkeit (somiglianza), die Natürlichkeit (naturalezza), die Ratlosigkeit (impotenza).
-nis: (da aggettivi e verbi che esprimono uno stato d’animo) die Bitternis (amarezza) - amaro (amaro), die Finsternis (oscurità) - Finster (losco), die Besorgnis (preoccupazione) - Besorgen (ottenere, prendersi cura di). Inoltre, sono femminili anche i seguenti: die Erlaubnis (permesso), die Erkenntnis (intuizione), die Kenntnis (il ‘sapere’, conoscenza).
-schaft: die Gesellschaft (società), die Freundschaft (amicizia), die Mannschaft (squadra).
-sion: die Version (versione), die Dimension (dimensione), die Illusion (illusione).
-sis: Basis die (fondazione, base), die Dosis (dose, dosaggio), die Apsis (abside).
-tion: die Station (stazione), die Funktion (funzione), die Reduktion (riduzione).
-tät: die Universität (università), die Relativität (relatività), die Aktivität (attività).
-ung: die Beobachtung (osservazione), die Ableitung (derivazione), die Vebreitung (diffusione, propagazione).
-ur: die Kultur (cultura), die Miniatur (miniatura), die Tortur (tortura). Eccezioni: das Abitur (esame di maturità), das Futur (tempo futuro), das Purpur (color viola/porpora).

Neutro

-a: (nomi di paesi) La maggior parte delle parole che terminano in -a sono nomi femminili (e in quanto tali sono, naturalmente, sostantivi femminili). Tuttavia, i nomi dei paesi che terminano in -a sono neutri: das Amerika, das Guinea, das Uganda, das Jamajka. (Nell’ordine: America, Guinea, Uganda e Giamaica)
-chen e -lein: sono utilizzati in tedesco per formare diminutivi (che in genere non esistono in inglese, ma in italiano sì). I diminutivi sono di solito utilizzati per esprimere qualcosa che è piccolo o carino (proprio come i diminutivi e i vezzeggiativi italiani); ad esempio das Haus (casa) - das Häuschen (casetta/casuccia), der Mann (uomo) - das Männlein (omino/ometto), die Frau (donna, la signora) - das Fräulein (signorina). Ora, si può anche capire perché das Mädchen (ragazza) è neutro: è il diminutivo di Magd (cameriera) che è tramutato da Mägdchen a Mädchen nel corso del tempo.
-en: (quando un verbo è usato come sostantivo) corrisponde solitamente al suffisso -ing in inglese, ad esempio das Lesen (lettura) - lesen (leggere), das Verstehen (non c’è una vera e propria traduzione, sarebbe “la capita”, ma in italiano non esiste) - verstehen (capire), das Malen (pittura) - malen (dipingere). Lo stesso principio vale anche per le parole il cui significato è un po’ spostato, ad esempio das Essen (cibo) - Essen (mangiare), das Leben (vita) - leben (vivere). A volte, ci sono due forme: der Husten (tosse) - das Husten ((il processo di) tossire) - Husten (tossire), der Braten (arrosto) - das Bråten ((il processo di) cottura) - braten (cuocere, arrostire).
-il: das Ventil (valvola), das Profil (profilo), das Textil (tessile).
-in: (termini chimici) das Benzin (benzina, gas), das Protein (proteina).
-ing (presa in prestito dall’inglese) das Meeting, das Training.
-e: das Fazit (conclusione), das Dynamit (dinamite), das Zenit (zenit).
-ma: (di origine greca) das schema (schema), das Rheuma (reumatismi), das Thema (argomento, tema), benché quelli di origine diversa da quella greca di solito non siano neutri: die Firma (azienda, società), der Puma (Puma) .
-ment: das Element (elemento), das Fragment (frammento), das segmento (segmento).
-nis: (quando non esprimono uno stato d’animo): das Ergebnis (risultato), das Verständnis (comprensione), das Zeugnis (certificato, prova). Eccezioni: die Erlaubnis (permesso), die Erkenntnis (intuizione), die Kenntnis (il ‘sapere’, conoscenza).
-tum: das Eigentum (proprietà, uno di beni), das Heiligtum (Tempio, Santuario), das Wachstum (crescita).
-um: das Album (album), das Imperium (Empire), das Parfum (profumo).
ge-: das Gebirge (catena montuosa), das Gebäck (pasticceria), das Geschirr (piatti). Eccezioni: persone di sesso maschile: der Gehilfe (assistente); alcuni sostantivi derivati ​​da verbi: der Gebrauch (uso) - gebrauchen (usare), der Genuss (godimento) - genießen (godere), der Gesang (canto) - Singen (cantare), der Gedanke (pensiero) - Denken (pensare), der Geruch (odore) - riechen (odorare), der Gewinn (il guadagno) - gewinnen (ottenere, guadagnare, vincere); altri 11 sostantivi femminili: Die Gebärde (gesto), die Gebühr (pagamento), die Geburt (nascita) (da gebären (a partorire), ma si noti la -t), die Geduld (pazienza), die Gefahr (pericolo), die Gemeinde (comunità), die Geschichte (storia), die Geschwulst (tumore), die Gestalt (forma, personaggio di un romanzo), die Gewähr (garanzia, mandato), die Gewalt (la violenza).

Inoltre, le parole con le seguenti desinenze sono in genere neutre, se si riferiscono a cose:

-al: das Lineal (righello), das Arsenal (armeria, Arsenale), das genitale (genitale)
-an: das Organ (organo), das marzipan (pasta di mandorle), das Uran (uranio)
-ar: das Formular (modulo), das Radar (radar, der Radar è anche corretto), das Sonar (sonar). Eccezione: der Altar (Altare).
-nt: das Talent (talento), das Dokument (documento), das Element (elemento).
-ett: das Etikett (etichetta), das Ballett (balletto), das Sonett (sonetto). Ci sono anche due monosillabi: das Bett (letto), das Brett (bordo, plancia).
-ier: (inclusi i monosillabi) das Papier (carta), das Tier (animale), das Bier (birra). Eccezione: die Neugier (curiosità).
-iv: das Adjektiv (aggettivo), das Archiv (filmati), das Stativ (treppiede).
-o: das Büro (ufficio), das Violoncello (violoncello), das Klo (WC).
-on: (di origine greca) das Mikrophon (microfono), das Hormon (ormone), das Lexikon (lessico). Quelli di origine non greca sono di solito maschili: der Borbone (bourbon), der Kanon (canone), der Pavillon (padiglione, edificio specializzato), der Waggon (carro).

A proposito, se non l’hai già fatto, da’ un’occhiata alla mia guida su come evitare gli errori piú comuni in inglese.

Commenti 0